Möchten Sie zur deutschen Seite wechseln?JaNeina
Close
Comunicati Stampa
Travel and Hospitality|Italy|Italian

Traveller Insights: conoscere i viaggiatori per intercettare i trend emergenti

11.02.2019

Milano, 11 febbraio 2019 – GfK è intervenuta oggi a Bit - Borsa Internazionale del Turismo con un convegno dedicato ai trend emergenti che riguardano i viaggiatori e ai dati di mercato 2018.

Come stanno evolvendo i consumatori italiani, dal punto di vista del viaggio e delle vacanze? Quali nuovi desideri e trend stanno emergendo negli ultimi anni? Sono solo alcune delle domande a cui ha cercato di rispondere il convegno "Traveller Insights: conosciamo chi sono e cosa vogliono i viaggiatori" organizzato oggi da GfK Italia.

Daniela Mastropasqua, Key Account Manager GfK ha dichiarato: “Le nostre ricerche mostrano che è necessario superare la visione ‘tradizionale’ dei viaggiatori - spesso basata esclusivamente su caratteristiche sociodemografiche o legate all’età – per indagare valori, aspettative e stili di vita emergenti nella società. Per questo, abbiamo sviluppato una nuova proposta: GfK Traveller Insights, la nuova soluzione che consente di conoscere i bisogni, le abitudini e i desideri degli italiani nella sfera del Travel”.

Durante l’evento sono stati presentati, a titolo di esempio, alcuni trend relativi ai viaggiatori Golden Age, che mostrano come questo cluster di popolazione sia sempre più attratto da un tipo di vacanza attiva, stimolante, ricca di occasioni di socialità e di aspetti culturali. Un ritratto poco scontato e lontano dagli stereotipi del turista “maturo”.

Mercato Travel 2018: le destinazioni preferite dagli italiani

Il convegno è continuato con una panoramica sui risultati del mercato del turismo intermediato. Nel 2018 il mercato è stato sostanzialmente stabile (-0,2%) in termini di numero di passeggeri prenotati. Questo dato in realtà è il risultato di due trend contrapposti: da una parte infatti c’è la crescita sostenuta del turismo organizzato (tour operator, crociere e simili) che segna un +7% rispetto allo scorso anno.

Dall’altra, diminuisce (-3%) il numero di passeggieri a cui le agenzie di viaggio forniscono prodotti di self tour operator e servizi singoli. Tra le cause di questo rallentamento potrebbero esserci le incertezze legate alla scarsa chiarezza della nuova Direttiva sui Pacchetti, oppure alla diversa composizione del portafoglio prodotto.

Analizzando i dati nel dettaglio, emergono alcuni nuovi trend. Complessivamente, le destinazioni di mare di corto raggio (Italia, Europa Mediterranea e Africa Mediterranea) registrano un leggero calo di passeggeri (-4%) nel 2018. C’è comunque da segnalare la forte ripresa delle destinazioni dell’Africa Mediterranea, che nel giro di due anni raddoppia la propria market share dal 4% all’8%, all’interno di quest’area. Rimangono positive anche le crociere nel Mediterraneo, che continuano a crescere grazie a dinamiche tutte appartenenti al comparto.

In diminuzione invece gli italiani che scelgono come meta per le proprie vacanze l’Africa Continentale, l’Estremo Oriente, i Caraibi e l’America Latina.

Contattaci per saperne di più:
Contatti stampa GfK in Italia
Italy
Daniela Mastropasqua
+39 02 8705 1000
General