Möchten Sie zur deutschen Seite wechseln?JaNeina
Close
Comunicati Stampa
Health|Italy|Italian

Paura di invecchiare: gli italiani temono soprattutto la perdita di memoria e lucidità mentale

27.10.2016

Norimberga, 27 ottobre 2016 -Nonostante oggi la terza età sia sempre più attiva, dinamica e protagonista della società, ci sono delle condizioni fisiche legate all'invecchiamento che continuano a preoccupare. Interrogati su quali siano le conseguenze più negative del passare dell'età, gli italiani citano soprattutto la perdita di memoria e lucidità mentale, la difficoltà a camminare e guidare e più in generale a prendersi cura di sé in maniera autonoma.

Secondo una recente indagine internazionale di GfK - che ha coinvolto oltre 22.000 persone di 17 paesi - i cinque disturbi fisici legati all'invecchiamento che preoccupano maggiormente sono l'indebolimento della vista, la perdita di memoria o lucidità mentale, la mancanza di energia, la difficoltà ad essere autosufficienti e la perdita della capacità di camminare o guidare.

Risultati leggermente diversi da quelli registrati nel nostro Paese: la prima preoccupazione degli italiani è infatti la perdita della memoria o della lucidità mentale legate all'invecchiamento. Seguono tra i timori più citati la perdita della capacità di camminare o guidare, la difficoltà a prendersi cura di sé stessi, la carenza di energia e l'insorgere di dolori fisici di vario tipo.

L'indagine mette in luce alcune differenze tra uomini e donne rispetto alle preoccupazioni legate all'invecchiamento. Infatti, se le condizioni fisiche che impensieriscono maggiormente sono all'incirca le stesse, scendendo nella classifica emergono alcune preoccupazioni specifiche: gli uomini ad esempio si preoccupano più delle donne di "perdere il desiderio sessuale" (22% contro il 10%) mentre le donne sono più preoccupate di avere le rughe (22%, contro il 5% degli uomini).

I risultati dell'indagine a livello internazionale Lo studio ha messo in luce alcune differenze tra i vari Paesi coinvolti, informazioni che possono essere utili per produttori e retailer nel momento in cui si trovano a pianificare la propria attività di comunicazione.

Ad esempio, a livello internazionale il 38% degli intervistati dichiara di essere impensierito dalla possibilità di avere un "peggioramento della vista". Questa percentuale sale però in maniera significativa in paesi come la Spagna (53%), il Messico e l'Argentina (entrambi con il 52%). Allo stesso modo, "non essere mentalmente lucido" è una preoccupazione che riguarda il 38% delle persone a livello internazionale, ma risulta molto più marcata in Spagna (66%), Argentina (58 %), Germania (52%) e Messico (51%).

Confrontando i dati, inoltre, emerge come in alcuni Paesi sia presente una preoccupazione maggiore rispetto a determinati problemi fisici legati all'invecchiamento. Ad esempio, la Russia è l'unico paese dove "perdere i denti" è tra le cinque preoccupazioni più diffuse, mentre in Giappone e Corea le persone sembrano particolarmente preoccupate di "avere le rughe". I giapponesi mettono anche la "perdita di tono muscolare" tra le preoccupazioni più sentite, cosa che non succede in nessun altro paese.

Per conoscere i risultati dello studio per tutti i 17 paesi visitare il sito: www.gfk.com/global-studies/global-study-overview/

Clicca sul link qui sotto per scaricare il comunicato stampa.

Download (PDF)

A proposito dell’indagine

GfK ha condotto un'indagine online in 17 Paesi, coinvolgendo oltre 22.000 consumatori dai 15 anni in su. Gli intervistati sono state chiamati a rispondere alla seguente domanda: "Quale di questi disturbi fisici ti preoccupa maggiormente, in questo momento o in previsione di quando invecchierai?". La rilevazione è stata effettuata nell'estate 2016. I dati sono stati ponderati in modo da riflettere la composizione demografica della popolazione di età superiore a 15 anni presente in ciascun mercato. I paesi coinvolti nella ricerca sono: Argentina, Australia, Belgio, Brasile, Canada, Cina, Francia, Germania, Italia, Giappone, Messico, Paesi Bassi, Russia, Corea del Sud, Spagna, Regno Unito e Stati Uniti.

Download (PDF)

Contatti stampa GfK in Italia
Italy
General